Spot & Social: Ikea Loves Earth

Pubblicato il: 28/06/2016 10:24
Ultima modifica: 10:30
ikea-loves-earth
Editore:

La comunicazione, in qualsiasi ambito, si è fatta sempre più articolata e integrata. La trans-medialità, il passaggio da un medium all’altro per veicolare un unico messaggio di fondo, è ormai la prassi e il contenuto si dipana su diversi livelli. Spesso esce dai canali che consideriamo tradizionali, ma ormai anche da quelli che consideriamo nuovi media, tornando a comunicare con il cittadino nella vita “reale”. È quello che ha fatto IKEA nell’ambito dell’iniziativa Ikea Loves Earth, pensata per invadere le città e le strade attraverso la colorata street art di ventuno artisti. Una vera e propria performance che il 9 e 10 giugno ha coinvolto altrettante città italiane e diciannove store Ikea, per richiamare l’attenzione sulla tutela dell’ambiente.

Da sempre ecologicamente orientata nelle sue iniziative, Ikea ha scelto di trasformare grandi pareti in opere d’arte che fossero anche depuratori d’aria naturali. La pittura utilizzata per realizzare le opere è Airlite, una sostanza che attraverso la luce solare è in grado di ridurre gli agenti inquinanti oltre all’80%. Dipingere una superficie di 100 metri quadrati significa depurare l’aria al pari di un’aria ricoperta da alberi con alto fusto. Un principio molto simile a quello alla base della fotosintesi clorofilliana.

Non trascurando anche l’aspetto commerciale, Ikea ha proposto centinaia di offerte speciali studiate ad hoc per i propri affezionati clienti. E poi, seminari, workshop e laboratori per bambini: in ogni negozio si sono tenuti tanti corsi e laboratori a tema ambientale per imparare, in modo divertente, a vivere in modo più sostenibile. Il tutto in maniera assolutamente gratuita.

Questi gli artisti coinvolti: Eremita aka Davide Brioschi (Roma), EDF Crew (Pisa), GGT (Padova), Giulio Vesprini (Ancona), Luca Ledda (Bologna), Fabrizio Modesti (Milano), Neve (Collegno), Orticanoodles(Carugate), Pao (Rimini), Poki&Anc (Catania), Santy (Afragola),SCAP (Bari), Sea Creative (Parma), Tellas (Roncadelle), Teresa Sarno (Baronissi), Uno (Roma), Zed1 (Sesto Fiorentino), Zibe&Nabla(Milano).

Una iniziativa di CSR in perfetta sintonìa con quanto avviene nel mondo ad opera delle migliori marche: attività sociali strettamente coerenti con il business dell'impresa, inserite in un progetto coerente nel tempo e non un greenwashing di facciata. Simili appuntamenti sono utili per l'ambiente, ma anche capaci di incrementare le vendite rinforzando la reputazione del marchio.

Argomenti citati